AREA SERVIZI SCOLASTICI MILANO

Valutazione della condotta

Print Friendly, PDF & Email

Il voto di condotta, introdotto dal Decreto Legge 137/2008 convertito in Legge n. 169/2008 e attribuito dal Consiglio di Classe, è espresso in decimi e concorre alla valutazione complessiva dello studente. Esso è determinato dall’insieme dei comportamenti dello studente che fanno emergere il suo percorso di maturazione personale, civile e culturale, in particolare in relazione alla sua consapevolezza degli obiettivi educativi e dei valori della convivenza civile, della coscienza del valore delle norme e del loro rispetto, del riconoscimento dei propri diritti e doveri all’interno della comunità scolastica nel rispetto di tutti.

Il Consiglio di Classe attribuisce il voto di condotta in base ai criteri sopraindicati e lo integra con gli elementi della seguente tabella, anche non necessariamente tutti  presenti:

voto 10:

  • Lo studente tiene un comportamento corretto, responsabile e rispettoso con i compagni, i docenti e il personale, così come con i locali e il materiale della scuola
  • È rispettoso delle norme e consapevole del loro valore per la convivenza civile
  • È puntuale e assiduo nella frequenza e nello svolgimento del lavoro assegnato
  • Partecipa in modo proattivo, arricchente e costruttivo al dialogo educativo e alla vita della scuola

Voto 9:

  • Lo studente tiene un comportamento corretto, responsabile e rispettoso con i compagni, i docenti e il personale, così come con i locali e il materiale della scuola
  • È rispettoso delle norme
  • Frequenta con costanza e puntualità
  • Rispetta le consegne
  • Partecipa con attenzione al dialogo educativo

Voto 8:

  • Lo studente tiene un comportamento corretto e rispettoso con i compagni, i docenti e il personale, così come con i locali e il materiale della scuola
  • È rispettoso delle norme
  • Frequenta regolarmente le lezioni e generalmente rispetta le consegne
  • Partecipa con costanza, ma poco attivamente, al dialogo educativo

Voto 7:

  • Lo studente tiene un comportamento sostanzialmente corretto con i compagni, i docenti e il personale, così come con i locali e il materiale della scuola
  • È rispettoso delle norme di base della convivenza
  • Frequenta in modo non sempre regolare e/o con reiterati ritardi
  • Presenta qualche inadempienza nel rispetto delle consegne
  • La sua partecipazione al dialogo educativo non è costante
  • La sua presenza in classe è talora di disturbo durante le lezioni e/o passiva rispetto al dialogo educativo
  • Nei suoi confronti possono essere presenti richiami e/o note disciplinari

 Voto 6:

  • Lo studente tiene un comportamento non sempre corretto e talora poco rispettoso con i compagni, i docenti e il personale e/o manca di rispetto in modo episodico verso i locali e il materiale della scuola
  • Riconosce con difficoltà il valore delle norme per la convivenza civile
  • La frequenza è irregolare a motivo di ritardi e/o assenze anche in coincidenza con prove di verifica
  • Rispetta le consegne in modo saltuario
  • Il comportamento non si concilia con il lavoro scolastico ed è spesso di disturbo nel lavoro in classe
  • Nei suoi confronti ci sono numerosi richiami e/o note disciplinari

Voto 5:

  • Lo studente tiene un comportamento scorretto con una o più componenti della realtà scolastica
  • Non tiene conto delle norme di convivenza civile
  • È frequentemente assente e/o in ritardo, soprattutto in coincidenza con le prove di verifica
  • Rispetta solo raramente le consegne
  • Tiene un comportamento e un atteggiamento poco consoni alla presenza in classe
  • Nei suoi confronti ci sono numerosi richiami e/o note o provvedimenti disciplinari

Voto 4:

  • Lo studente si mostra recidivo rispetto agli elementi che hanno portato il Consiglio di Classe a comminargli un voto di condotta insufficiente